Le aziende che ce la faranno


La reazione più spontanea di fronte a un evento inaspettato e spaventoso è quella di porsi istintivamente sulla difensiva, abbandonando tutto ciò che si sta facendo nel tentativo di mettersi al sicuro. 

A molti in questo momento potrebbe sopraggiungere il pensiero di sospendere, come prima cosa, le attività di marketing e pubblicitarie. Probabilmente ci hai pensato anche tu: "fermo la pubblicità e aspetto tempi migliori".

La tentazione di abbandonare ogni visione strategica e di tagliare in modo irrazionale e non ragionato ogni spesa è comprensibile, ma anche causa di ulteriori danni per il futuro aziendale. 

Prima di prendere decisioni, prenditi un attimo e continua a leggere.

Smetti di fare pubblicità e inizia a fare marketing

Se la tua pubblicità non era parte di una strategia adatta al tuo business, disegnata sul percorso di acquisto dei tuoi clienti e multicanale, probabilmente erano soldi sprecati anche prima di questa situazione complessa. Per intenderci, erano soldi buttati anche se il tuo modo di fare pubblicità si poteva tradurre con il classico 20% di sconto “Svuota Tutto”!

Internet non è solo pubblicità: in Digital Mood, rappresenta appena il 15% delle nostre attività. 

Internet è un prolungamento della vita delle persone e queste non stanno tutto il giorno a comprare o ad aspettare di vedere il prossimo sconto.

No! Hanno interessi, si confrontano, vogliono svagarsi, approfondire, studiare, ecc. Internet è quel luogo dove una PMI deve inserire i contenuti giusti per il giusto target nei luoghi digitali corretti. E oggi il tuo target ha bisogno di soluzioni, di formazione, di informazione, ma molto probabilmente non è pronto per messaggi che spingono la vendita. 

La pubblicità su internet rappresenta l'ultimo miglio di una corsa,  non il sentiero. #digitalmood

Click to Tweet

Il tuo profitto deriva dal bene comune

Sono sicuro che questa esperienza ti avrà fatto pensare come senza un bene comune non possa esserci profitto. Questo vale nel mercato odierno e varrà sempre di più nello scenario dei prossimi anni. Se oggi le persone chiedono alle aziende di avere e dimostrare dei valori etici, morali e sociali, queste dimostrazioni saranno sempre più vincolanti nella scelta dei consumatori. 

La generazione Z, quella composta dai ragazzi di oggi che saranno i decisori del domani (e non in un futuro lontano: i nati nel 2000 avranno 21 anni tra un po') ragiona su valori diversi da quelli ai quali i “venditori old style” sono abituati.

Loro credono davvero nella sostenibilità ambientale, nel non possesso in favore della condivisione. Scelgono i loro brand preferiti su Youtube, sono coinvolti in chat di gruppo nei vari social media, sanno usare meglio di noi le piattaforme sociali, cercano aziende che sappiano farsi scegliere per i valori che rappresentano prima ancora che per il prodotto o servizio che offrono. 

Un brand che oggi non è in grado di rispondere a questi criteri, farebbe bene a imparare molto in fretta. 

E' ora di pensare a chi vorrai essere tra 20 anni

Non puoi più pensare di avere le stesse logiche distributive, commerciali e di relazioni personali che hai ora in un mondo che non sarà più quello nel quale sei cresciuto. Questa situazione negativa ti dà l’opportunità di riflettere e analizzare la tua azienda e la direzione che stai percorrendo. 

È questo il momento di analizzare al meglio i KPI che ti sei dato per capire se hanno ancora un senso, se il target che dovresti cercare è davvero quello al quale ti rivolgi, se il tuo prodotto o servizio può essere scelto in modo diverso (e magari già lo stanno facendo). 

È questo il momento di verificare, analizzare e preparare le giuste azioni, digitali e non, per ripartire. Perché quando tutto si riprenderà, nulla sarà più come prima. Certi avvenimenti lasciano il segno più di altri e le scelte dei consumatori viaggiano da troppo tempo su binari diversi da quelli che pensi. Forse non hai mai avuto il tempo di fermarti. Ora, però, sì!

Come un terreno distrutto da un evento atmosferico, prima della vendemmia e di un nuovo vino occorre curare il terreno, lavorarlo e prepararlo, consapevole che al di là del vino ti sceglieranno per il nome sull’etichetta e i valori che rappresenta!

È ora il momento di pensare a che tipo di brand / azienda sei e quale vorrai diventare nei prossimi anni. 

Se può esserti utile, il team DIGITAL MOOD è a disposizione per una chiacchierata online.

Ti raccontiamo gli strumenti che stiamo utilizzando per lo smart working e ascoltiamo le idee per la tua attività.

>

Scopri come implementare il web marketing nella tua impresa

10 pagine gratuite per progettare, costruire e mantenere una presenza digitale vincente. 

Accetti le condizioni privacy.